Reading Time: 9 minutes

Cyberpunk 2077 è un videogioco sparatutto in prima persona di genere action RPG e open world, sviluppato da CD Projekt RED e pubblicato da CD Projekt il 10 dicembre 2020 inizialmente per Xbox OneMicrosoft WindowsPlayStation 4 e Google Stadia.

Piccola curiosità: Si tratta di un adattamento, nonché sequel diretto, della serie di giochi di ruolo di carta e matita Cyberpunk 2020, creata nel 1988 da Mike Pondsmith.
Cyberpunk 2077
Johnny Silverhand (Keanu Reeves) [screenshot dal pc]

Piccolo disclaimer

La versione analizzata in questa recensione è la quella PC aggiornata alla patch 1.5. Pertanto la nostra esperienza di gioco potrebbe differire da quelli degli utenti che hanno giocato alle versione per le altre piattaforme e/o quella precedente alla patch suddetta.


“Svegliati, Samurai, abbiamo una città da bruciare”.

~ Johnny Silverhand
Cyberpunk 2077

Facciamo un piccolo riassunto …

Cyberpunk 2077 è stato forse il gioco più criticato e sbeffeggiato della storia recente dei videogiochi, tanto da guadagnarsi l’appellativo di Cyberbug 2077. È indubbio che all’uscita del gioco , le aspettative erano altissime. Ad incidere l’intensa campagna pubblicitaria (la presenza nel gioco di Keanu Reeves ha fatto impazzire tutti) e i gameplay dimostrativi. Forte anche della fiducia e della fama raggiunta con il capolavoro open world The Witcher 3, al day one l’opera polacca contava 8 milioni di preordini.

Inoltre a testimoniarne l’attesa, furono i premi di “Gioco più atteso” vinti per due anni di fila (2018 e 2019) ai Golden Joystick Awards e Gamers’ Choice Awards. Tuttavia la pressione della produzione e la volontà di non posticipare ulteriormente la data di uscita (pervista inizialmente per il 16 aprile 2020, poi dopo vari rinvii definita a dicembre 2020), ha fatto si che al lancio numerosi bug e problemi si verificassero sulle varie piattaforme di gioco.

Con l’aggiornamento della patch 1.5 uscito ad inizio 2022, gli sviluppatori finalmente sono riusciti a mettere a posto la grande quantità di problemi che hanno afflitto il videogioco permettendo una migliore fruizione dell’avventura.

Io sono “V” …

La storia di Cyberpunk 2077 è ambientata a Night City, megalopoli dall’aspetto futuristico in uno scenario post-apocalittico. Protagonista della storia è “V”, un personaggio che a seconda della scelta del giocatore avrà caratteristiche e origini diverse. Infatti potrà essere un uomo o una donna e potrà appartenere ai nomadi(cresciuto/a nelle Badlands, poco fuori la città e che non conosce le dinamiche di città,le gang e i piani alti),corporativi(membro delle corporazioni che controllano Night City, quindi ben addentrato nell’alta società e negli intrighi politici) e alla vita da strada(cresciuto/a in città e pienamente avvezzo alle dinamiche tra gang).

Cyberpunk 2077_screenshoot
Il “nostro” V [screenshot dal pc]

Indipendentemente dalla scelta , gli avvenimenti del prologo porteranno V ad intraprendere la vita di criminale da strada a Night City con l’amico Jackie Welles ed il netrunner, T-Bug. Sebbene durante il gioco il protagonista si relazionerà con una moltitudine di personaggi e affronterà problematiche di vario genere , lo scopo del gioco non sarà quello di affermarsi come eroe e come speranza per un futuro migliore bensì di sopravvivere in una società sopraffatta dalla violenza e dalla fame di potere del quale egli fa parte. Oltre alla scelta di partenza, ad aumentare la longevità della storia principale (20 ore circa) vi è la possibilità di vivere 3 diversi finali.

Benvenuti a Night City!

Night City è il posto più fantastico e colorato che poteva fare da sfondo ad una storia adrenalinica come quella di V e i suoi amici. La città di Cyberpunk è un inno alla magnificenza della visione collettiva di megalopoli e mescola le caratteristiche iconiche di città mozzafiato come Los Angeles, Tokyo e Hong Kong (per citarne alcune). Un open world enorme che permette di girare per la città che non dorme mai e ammirare strutture supertecnologiche con maxischermi e scritte coloratissime come quelle di New York, fino ai bassifondi dei ghetti o i vicoli affollati e caotici dei mercati. Personalmente non mi era mai capitato di perdere così tanto tempo ad utilizzare la modalità foto per poter catturare la spettacolarità dei colori e dei panorami della città.

Una città che regala skyline mozzafiato, un gioco di luci e ombre perfetto che insieme alla elettrizzante colonna sonora fanno da cornice ad una trama scritta bene, profonda e mai banale.

Pacifica, Japan Town, Heywood , Jig Jig Street e Little China sono solo alcuni dei tantissimi posti che si possono esplorare. Una mappa vastissima e ricca di elementi, così ben realizzata che sembra esserci stati per davvero.

Screenshot in game

Modalità di gioco

Come in tutti gli open world , in Cyberpunk 2077 V potrà girare ed esplorare liberamente l’intera mappa anche senza svolgere le missioni. La vastità di veicoli, armi , indumenti rendono davvero divertente qualsiasi attività si voglia svolgere nel gioco. In particolare il lavoro dei game designers è stato superlativo. Le autovetture e i veicoli a due ruote presenti sono davvero spettacolari unendo il design tipico dei veicoli degli anni 80/90/2000 con quello da sempre nell’immaginario futuristico. Dalla Lambo alla Supercar della serie TV con protagonista David Hasselhoff, fino ad arrivare alla Yaiba Kusanagi CT-3X (il mio veicolo preferito), l’iconica moto di Kaneda, protagonista dell’anime cult Akira.

https://www.youtube.com/watch?v=zoatAGK_cbc&ab_channel=SNAGGY

Altro aspetto centrale di ogni RPG è la crescita del personaggio, e anche in questo i ragazzi di CD Red sono stati davvero in gamba. La moltitudine di abilità e i componenti cibernetici acquistabili, spingono il giocatore ad esplorare in cerca di nuovi incarichi per acquisire punti esperienza e denaro da investire successivamente per potenziare V. Come del resto si può intuire, la componente più forte è quella action/sparattutto con sessioni adrenaliniche, divertenti e soddisfacenti.

Cyberpunk 2077_potenziamenti cibernetici
La schermata dei potenziamenti cibernetici

Provare per credere …

Non ci giriamo intorno, la frase “provare per credere” non è mai stata più azzeccata. Cyberpunk 2077 è un gioco che non va guardato, non va chiacchierato (almeno non troppo) ma va giocato. Al netto delle problematiche di produzione CD Red Projekt ha creato un vero capolavoro.

L’attesa ne è valsa davvero la pena. Ogni dettaglio , ogni cosa è parte di un qualcosa di davvero unico. La scelta del design immersivo di Night City non è la sola cosa che rende questo gioco una perla.

In Cyberpunk 2077 le musiche non sono un semplice sottofondo , ma sono parte della storia. La software house ha ingaggiato i Refused (gruppo hardcore punk svedese) per interpretare parte delle canzoni del gioco , ideate appositamente per dare voce alla leggendaria band Samurai, capitanata dal co-protagonista Johnny Silverhand (doppiato dal solito in formissima Luca Ward).

Inutile dire , che oltre alle sopracitate canzoni, tutte le altre che costituiscono la colonna sonora, hanno un sound in perfetto stile cyberpunk del quale (chi ha giocato sa bene) non potrà più farne a meno.

Finalmente un open world non diluito …

Quante volte, ci è capitato di giocare a capolavori oggettivi che però presentavano missioni secondarie poco caratterizzate e un tantino ripetitive ? Bene. Finalmente avrete grandi soddisfazioni.

Si, perché ogni personaggio che vi capiterà di incontrare a Night City o nelle Badlands, avrà una sua anima, un suo carattere , sarà … Vivo!

Sarà impossibile non affezionarsi a personaggi come Jackie, Victor, Panam, Goro , Evelyn , Misty e tanti altri. Potremo dire un’ovvietà, ma colui che farà breccia nel cuore di tutti e ruberà la scena persino a V stesso è lui: Johnny. L’interpretazione di Keanu è fenomenale, mettendo in scena un personaggio destinato a diventare icona.


Le Quest secondarie sono un prolungamento della storia, pezzi mancanti della story line principale che rendono completa la storia. Un chiaro esempio è Panam, la bellissima nomade (interpretata da Tristin Mays) che V incontrerà nel climax della storia. Missioni secondarie, che quindi, non sono buttate a caso per diluire il tutto, ma sono parte integrante della storia.


Alcuni rimandi ai capolavori del cinema e dei racconti fantascientifici

Dal bivio finale in stile “pillola rossa o pillola blu” ai vari oggetti sparsi per la città. Ecco alcuni dei riferimenti che potrete trovare nel gioco.

Demolition Man e le conchigliette

Nel film con protagonista Sylvester Stallone si vede quest’ultimo alle prese con le conchigliette che in un ipotetico futuro hanno preso il posto della carta igienica. Nel bagno dell’appartamento di V le ritroverete.

Le pillole sempre presenti

Come in Matrix nell’iconica scena , anche qui il protagonista dovrà scegliere il suo futuro in funzione di una pillola.

Un oscuro scrutare di Philip K. Dick

In una delle missioni c’è un chiarissimo riferimento a  A Scanner Darkly (Un oscuro scrutare), quando saremo alle prese con un’organizzazione di spacciatori che vende nelle strade una droga chiamata Sostanza M.

Hacking, I.A. , innesti cibernetici, degrado sociale, l’uso di droghe per evadere da una realtà cruda e senza scrupoli: Sono solo alcuni dei temi dell’immaginario cyberpunk. L’uomo che passa da padre a schiavo e vittima dell’avanzata tecnologia. Fattori che accomunano i più grandi inventori del genere : William Gibson (da cui il gioco eredita Night City città del romanzo Neuromante), Bruce Sterling, ma più di tutti Philip K. Dick.

I riferimenti e i richiami ai vari Matrix , Blade Runner, Ghost in the shell e tantissimi altri cult del panorama cyber sono la ciliegina sulla torta.

Questa esperienza videoludica è un saggio d’amore alle storie fantascientifiche. Chi ha amato i capolavori della fantascienza e le atmosfere annesse non potrà che essere d’accordo.

Commento finale

Cyberpunk 2077 è un gioco che mostra tutto il coraggio dei suoi sviluppatori. L’impatto grafico è da urlo, la trama è adrenalinica e da film, i personaggi sono tridimensionali e le musiche accattivanti. Un’opera di cui non ne si ha mai abbastanza, che ti prende, ti coinvolge, ti rende parte della storia.

Insomma, non conta quanti problemi abbiano macchiato questo prodotto, datevi l’opportunità di provarlo, perché probabilmente è tra i giochi più validi di sempre.


Di Tony Di Criscito

Ciao, mi chiamo Tony e sono uno sviluppatore software. Oltre alla mia passione per lo sport, in particolare il calcio ⚽, e per i videogiochi 🎮, sono stato un appassionato di cinema fin dalla mia infanzia. Non avendo mai avuto l'opportunità di entrare direttamente in questo mondo, ho deciso di crearne uno tutto mio, dove posso condividere con chi ne ha piacere le mie impressioni, opinioni e commenti su film, serie TV e ogni tipo di produzione cinematografica, inclusi cartoni animati e anime. Da questa passione è nato "Ciak Si Recensiona 🎬" .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by ExactMetrics
Verified by MonsterInsights